Il Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei

Santuario della Madonna di Pompei

10 apr Il Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei

Il Santuario di Pompei: storia

Il Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei è una delle più importanti e visitate chiese al mondo dedicate al culto mariano. Fu il beato Bartolo Longo a volerlo in una terra che non offriva ai poveri contadini che abitavano la località, alcuna opportunità di vita spirituale. Bartolo Longo era il gestore delle proprietà di una nobildonna napoletana, che qui aveva grandi proprietà. Devoto alla Madonna e ricco di spirito organizzativo, Bartolo Longo nella seconda metà del XIX secolo, costruì la basilica lanciando una sottoscrizione mondiale, facendo cioè quello che oggi viene definita un’operazione di crowfunding, e raccolse in questo modo i soldi per fare una bella chiesa che merita una visita anche se non si è devoti della Vergine del Rosario. La città moderna crebbe intorno alla basilica, che è stata visitata da milioni di pellegrini venuti da tutto il Mezzogiorno d’Italia, ma anche dal resto del mondo, e ha ospitato tre pontefici tra cui l’attuale papa Francesco, e molti personaggi che poi sono stati proclamati santi. Un luogo di devozione, di pellegrinaggio e di preghiera, ma anche una delle più importanti mete del turismo religioso. Una visita alla grande chiesa merita per la solennità degli spazi che sono stati  aumentati man mano che la fama del santuario e dell’immagine della Vergine cresceva. Prevista in una sola navata la chiesa – la cui costruzione iniziò nel  1876 – fu poi ampliata con la costruzione di altre due navate. Nel 1901 fu eretto anche il bel campanile, che si vede da lontano e anche dall’autostrada o dalla linea ferroviaria, e che consacra tutta l’area intorno a sé al culto della Madonna. Anche chi è a Pompei per via degli scavi, faccia un giro nella Chiesa e oltre a entrare in contatto con una forma di devozione popolare comunque interessante, potrà ammirare una grande e bella costruzione della fine del XIX secolo. Se poi si è in visita al’8 maggio e la prima domenica d’ottobre, si può assistere alla “supplica” una preghiera formulata dallo stesso Bartolo Longo, che richiama moltissimi visitatori e che è il momento massimo del culto.

L’immagine miracolosa della Madonna di Pompei

Il successo del Santuario è dovuto alla fama miracolosa che ha l’immagine della Madonna del Rosario custodita in chiesa. La storia vuole che Bartolo Longo ricevesse l’immagine, in condizioni di conservazione pessime, da una suora a Napoli,  e la portasse nella chiesetta frequentata dai contadini della Valle di Pompei. Si narra che questo quadro, di non elevatissimo valore artistico, venne trainato fino a Pompei da un carro adibito al trasporto di letame, ma subito si rivelò capace di rispondere alla richieste di grazia. La sua fama si diffuse, i miracoli si ripeterono e da qui nacque il culto e l’attivismo missionario di Bartolo Longo che portò all’edificazione della basilica.

Oggi il Rosario che viene recitato nel santuario viene trasmesso ogni giorno in televisione dal canale Tv2000, a dimostrare che la chiesa si aggiorna anche nelle sue modalità comunicative. Ma per tutti i fedeli che volessero fare l’esperienza, ricchissima, di partecipare al Rosario direttamente, una visita a Pompei è obbligatoria.

Hotel del Sole
info@hoteldelsolepompei.it


0
Send a message
Siamo spiacenti! Nessun operatore è disponibile al momento. La preghiamo di lasciare un messaggio e verrà ricontattato il prima possibile.Grazie.
--------------------English--------------------
We are sorry! No operator is available at the time. Please leave a message and will be contacted as soon as possible. Thank you.
Your name
* Email
* Describe your issue
Login Chat
Hai bisogno di aiuto? Contattaci qui!
Your name
* Email
We're online!