Pomodori del Piennolo, specialità vesuviana

pomodori del Piennolo

11 mar Pomodori del Piennolo, specialità vesuviana

Le specialità alimentari del Vesuvio

Tanti sono i prodotti tipici che caratterizzano la zona vesuviana, e primo tra tutti i pomodorii del piennolo, tanto importanti  e caratteristici nelle case napoletane, da essere rappresentati tradizionalmente nei presepi. È quel grappolo rosso appeso alle pareti delle case del presepe, quel grappolo di pomodorini che vengono conservati per l’intero inverno e che consentono di usare il più tipico ingrediente della cucina partenopea anche fuori stagione. Visitare Pompei significa anche assaggiare i prodotti tipici di questa parte della Campania, i prodotti che sono frutto dell’opera del vulcano, che ha donato una terra fertilissima a tutta l’area.

Il Vesuvio è non solo lo scenario naturale sempre visibile in tutta l’area di Pompei, ma anche la ragione – nel bene e nel male – di tutto ciò che nell’area accade. L’agricoltura, ricchezza della zona fin dai tempi dei romani, tale da determinare la fortuna dell’antica città, ancora oggi è determinata dalla qualità della terra vulcanica, che conferisce ai prodotti qualità e abbondanza. Vino, albicocche, carciofi, broccoli, sono i prodotti delle falde vesuviane, e i pomodori crescono ovunque nella fertile pianura (Sammarzano, che ha dato il nome al più famoso pomodoro da conserva, è un paese dell’Agro Nocerino non lontano da Pompei).

Caratteristiche del pomodoro del piennolo

Il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” , come viene definito dal disciplinare, è però una specialità che va assolutamente assaggiata. Si tratta di  un prodotto di alta qualità, legato a antiche tradizioni culinarie, necessario in ogni casa dell’area e caratterizzante addirittura l’aspetto: il pomodoro si conserva proprio perché fatto maturare e poi mantenuto a piennolo, cioè in grandi grappoli, che possono conservarsi per tutta la durata dell’inverno. Il coloro rosso vivo, la buccia spezza, la polpa consistente, ne caratterizzano l’aspetto. Il sapore è determinato dall’alta concentrazione di acidi e zuccheri, che gli danno un forte gusto. Bastano pochi pomodorini spezzati e fatti friggere in un po’ di olio e aglio, per aumentare il sapore di una pasta con le vongole, o di uno spaghetto al pomodoro.

Lo scarpariello, ricetta tipica

Ma la ricetta più gustosa che si può preparare con i pomodorini del  piennolo è probabilmente lo scarpariello, lo spaghetto dello scarparo, cioè del calzolaio. L’origine del nome è discussa, pare che lo si facesse il lunedì, giorno di riposo, utilizzando il formaggio regalato dai contadini che non potevano pagare in denaro  staccando alcuni pomodorini dal grappolo. Comunque sia, è ricetta tradizionale, che si fa in tutta la Campania, e che può utilizzare tutti i tipi di pomodoro. Ma con quelli a piennolo è un’altra cosa!

Ricetta facile e ricca di sapori, basata su semplicissimi ingredienti: aglio, olio, peperoncino, e poi formaggio grattugiato e basilico. Si imbiondisce l’aglio nell’olio, aggiungendo peperoncino a piacere, poi si fanno friggere i pomodorini spaccati a metà, non molti e per un massimo di dieci minuti. Quando la pasta è pronta al dente, si scola e si ripassa in padella, aggiungendo il formaggio (l’ideale è sia parmigiano che pecorino). Una foglia di basilico e via, ecco un delizioso piatto.

Per il vino, un Lacryma Christi del Vesuvio, ovviamente, un vino a base di Piedirosso. Ma di questo altro prodotto di eccellenza dell’area, parleremo un’altra volta. Per ora lo si beva senza troppe informazioni: sarà comunque un piacere.

Hotel del Sole
info@hoteldelsolepompei.it


0
Send a message
Siamo spiacenti! Nessun operatore è disponibile al momento. La preghiamo di lasciare un messaggio e verrà ricontattato il prima possibile.Grazie.
--------------------English--------------------
We are sorry! No operator is available at the time. Please leave a message and will be contacted as soon as possible. Thank you.
Your name
* Email
* Describe your issue
Login Chat
Hai bisogno di aiuto? Contattaci qui!
Your name
* Email
We're online!