Vietri sul Mare e le sue ceramiche, una tradizione medievale

vietri sul mare

15 set Vietri sul Mare e le sue ceramiche, una tradizione medievale

Ceramica vietrese, tra tradizione e arte

La Campania è forse la regione turistica più ricca d’Italia come quantità e varietà delle proposte, e Pompei è – oltre che la maggior attrazione regionale – anche il punto di partenza ideale per una visita a tutte le bellezze e le attrazioni dell’area. Abbiamo già parlato dello shopping di prodotti di alta qualità artigianale con i coralli di Torre del Greco. Ma a venti minuti di autostrada da Pompei si trovano altri gioielli di questo tipo: le ceramiche di Vietri.

Vietri è il primo paese della Costiera Amalfitana, patrimonio dell’Unesco per la sua straordinaria qualità paesaggistica e di raccolta di tradizioni e di beni culturali. Arrivando dall’autostrada si scende a Vietri in ripida strada e subito si vede il paese sulla cima di una collina a picco sul mare. La Chiesa di San Giovanni è sul punto più alto della collina, dominando non solo le case ma anche lo splendido mare. E al cupola di questa chiesa è coperta da mattonelle di ceramica colorata, presentando così la caratteristica rilevante del paese. Anche gli altari sono decorati con maioliche e ceramiche della tradizione. La ceramica nasce a Vietri già nel medioevo, e nel 500 prende importanza e valore nonostante l’argilla non è presente, ma deve arrivare da Salerno e Nocera. Ma l’acqua del fiume che attraversa il paese fino alla spiaggia, i boschi con la legna per i forni e una grande tradizione artigianale fanno nascere e affermare il successo della ceramica. La grande tradizione locale, che si esplica in decori che si ripetono – l’asinello, il galletto – e nello splendore della vernice che rende lucide le ceramiche, si è arricchita con il contributo di grandi artisti che hanno vissuto a Vietri e che hanno innovato motivi e decori. Tra questi si ricordano Richard Dolker e Irene Kowaliska che hanno lasciato una traccia straordinaria.

Una passeggiata tra le ceramiche

Passeggiare per il paese è uno spettacolo di colori: due affacci sulla Costiera a inizio e fine del corso che attraversa da un capo all’altro l’abitato e in mezzo tante botteghe che offrono i prodotti della tradizione, dai più semplici e economici fino ai grandi vasi, ai servizi di piatti, alle vere e proprie statue. Ma dovunque ci sono anche gli arredi urbani realizzati in ceramica da diversi artigiani/artisti, a rendere piacevole la passeggiata.

All’ingresso del paese ci sono due perle: lo stabilimento della ceramica Solimene – l’unico vero grande laboratorio, che conserva la tradizione artigianale con un’organizzazione però da industria – e la villa comunale che degrada sul mare e che è interamente arredata con bellissime ceramiche. Quindi a Vietri è possibile una bellissima passeggiata e l’opportunità di uno shopping di oggetti di ceramica per tutte le esigenze e per tutte le tasche. Nella frazione di Raito – altra perla con vista mozzafiato sulla costiera – c’è poi il Museo della Ceramica, in cui si possono ripercorrere le fasi delle migliori tradizioni locali.

Hotel del Sole
info@hoteldelsolepompei.it


0
Send a message
Siamo spiacenti! Nessun operatore è disponibile al momento. La preghiamo di lasciare un messaggio e verrà ricontattato il prima possibile.Grazie.
--------------------English--------------------
We are sorry! No operator is available at the time. Please leave a message and will be contacted as soon as possible. Thank you.
Your name
* Email
* Describe your issue
Login Chat
Hai bisogno di aiuto? Contattaci qui!
Your name
* Email
We're online!